ODILA



Kant e la sua repubblica dei diavoli

Kant si limita all'ipotesi di un popolo di diavoli intelligenti, senza considerare la realistica possibilità di un popolo di diavoli stupidi.

È infatti implicito che la natura, risolverà il problema della stupidità con i suoi mezzi.

Chi non ha l'intelligenza di passare allo stato civile è destinato a essere sterminato; un popolo di diavoli che ritiene astuto affidarsi all'arbitrio di un despota altrettanto diabolico pagherà cara la sua scelta.

Anche un popolo di diavoli, se intelligenti, sceglierebbe un ordinamento repubblicano, basato su rappresentanza e divisione dei poteri , perché nessun diavolo avrebbe convenienza a mettere un potere assoluto in mano a un signore malvagio quanto lui.


Il problema dell'edificazione dello stato è risolvibile anche per un popolo di diavoli (purché abbiano intelletto), ed è il seguente:

Si deve dar ordine a una moltitudine di esseri razionali che tutti insieme richiedono leggi universali per la loro conservazione, ma ciascuno dei quali è in segreto incline a sottrarvisi, e la loro costituzione deve essere disposta così che, sebbene essi nelle loro intenzioni private si oppongano l'uno contro l'altro, tuttavia si trattengano a vicenda in modo tale che nel loro comportamento pubblico l'effetto sia proprio come se non avessero tali tendenze malvagie


comments powered by Disqus